ASTERWEB Blog

9Dic/08Off

Rilasciato Asterisk 1.6.0.3 RC1

Il Team di sviluppo di Asterisk ha annunciato il rilascio della prima Release Candidate dell'ultima versione del software PBX open source. Le novità che il centralino VoIP della Digium porta con se sembrano interessanti, ad esempio: Con la versione 1.1 dell'interfaccia 'Manager interface' (AMI) verrà introdotto il supporto allo standard di codifica TLS, saranno aggiunti nuovi comandi per il controllo dei vari trunk registrati, oltre alla funzionalità di bridge per connettere due canali. Nel protocollo SIP sarà migliorata la gestione dello STUN, del realtime. Sarà introdotta in via sperimentale la Video Chiamata, esordiranno nuovi channels con migliorie generali per le conferenze e il potenziamento al protocollo di comunicazione ENUM.

Che dire, l'ultima versione di Asterisk sembra esse interessante quanto ambiziosa portando con se parecchie migliorie, per prima la video chiamata. Attendiamo con ansia la versione definitiva per provare con mano tutto il lavoro fatto sul centralino della Digium.

fonte:  blogvoip.it.it

30Ott/08Off

Comunicato Assoprovider su decade Voip 55

Assoprovider richiede il sollecito rilascio, da parte di AGCOM, della specifica tecnica per l'interconnessione mediante protocollo SIP tra le reti a commutazione di circuito ed i servizi ECS VoIP (meglio noti come numerazione 55), e richiede che tale rilascio preceda quello ormai imminente, della medesima specifica di interconnessione, realizzata mediante il protocollo SS7.

L'elaborazione della specifica di interconnessione mediante protcollo SIP ed il suo rilascio dipendono esclusivamente da AGCOM (diversamente da quanto previsto per l'interconnessione mediante protocoloo SS7, ove è necessario il coinvolgimento dell'ex Ministero delle Comunicazioni): pertanto il processo per la sua definizione, ora gravemente in ritardo rispetto a quello in atto per la specifica utilizzante il protocollo SS7, può essere facilmente accelerato da AGCOM, se quest'ultima ne ha la volontà.

L'introduzione di una specifica di interconnessione mediante protocollo SS7 in assenza della equivalente specifica realizzata mediante protocollo SIP, agevolerebbe invece indebitamente ed inspiegabilmente gli operatori telefonici proprio a discapito degli ISP, destinatari originari della delibera AGCOM istitutiva dei servizi ECS (VoIP) in quanto essa porrebbe solo nelle mani di chi può' realizzare anche il trasporto, la libertà di attuare l'interconnessione, relegando ad un ruolo di subordine, tutti i puri fornitori di servizio VoIP.

Assoprovider è per questo motivo certa che AGCOM, coerentemente con le sue scelte passate sul VoIP, vorrà muoversi tempestivamente per tutelare anche gli interessi degli ISP, garantendo così il reale pluralismo nella fornitura di servizi VoIP, unica vera garanzia per l'utente finale e per uno sviluppo corretto del mercato. Assoprovider monitorerà i lavori in tale senso, pronta a denunciare ogni ulteriore ritardo per il rilascio della specifica di interconnessione mediante protocollo SIP.


fonte:  assoprovider

20Ott/080

VoIP in forte crescita in Europa

Secondo un'indagine condotta da TeleGeography, alla fine del 2007 in Europa occidentale erano attive circa 25,3 milioni di linee VoIP, un incremento del 69% rispetto 15 milioni rilevati nel 2006. Per la fine del 2008 si prevede che tale numero salirà a 37 milioni, circa il 29% del totale delle linee di telefonia fissa di questa area geografica.
La migliorata connettività alla Rete e la presenza di un elevato numero di operatori in concorrenza tra loro sono tra i principali fattori che hanno stimolato questa forte crescita nei paesi dell'Europa occidentale. Attualmente France Telecom si classifica come il principale provider VoIP europeo. BT, Telecom Italia e KPN appaiono comunque tra i primi 10 operatori del settore. All'interno dei vari stati dell'Unione ci sono però sostanziali differenze: in Francia ad esempio il 34% delle famiglie ha sottoscritto un abbonamento VoIP, mentre in Germania solo l'11%.


fonte:  newsmobile.it sppedblog.net

20Ott/08Off

Assoprovider: Che fine ha fatto il “vero” voip ?

04 Ottobre 2008
Da oltre due anni la regolamentazione del servizio voip nomadico in decade 55 giace presso i tavoli dell'Authority delle Comunicazioni. La storia si ripete come per il WiFi: quando l'Europa da indicazioni perchè l'accesso ad una tecnologia sia aperto in modo non discriminatorio a tutti i player l'Italia impiega anni a definire la normativa che ne consenta l'utilizzo. La decade 55 è nata per diventare un vero e proprio numero personale, che possa seguire il cliente indipendentemente dalla locazione geografica del medesimo, ed indipendentemente dal terminale usato sia in Italia o all'estero, quale un computer fisso o un portatile o un cellulare, o tutto ciò che la tecnologia hardware offrirà in futuro. Il Consiglio Direttivo di Assoprovider si augura che non si pongano ulteriori ostacoli alla regolamentazione del settore e che si colga l'opportunità per la creazione di un mercato innovativo e concorrenziale attraverso l'implementazione di protocolli standard ormai consolidati e nativi quali il SIP (Session Initiation Protocol). Due anni di ritardo sulla regolamentazione del voip nomadico significano un enorme regalo agli operatori della fonia tradizionale pagato come sempre con i soldi dei consumatori a cui è tolta la possibilità di usufruire di servizi altamente innovativi e concorrenziali nell'attuale panorama della telefonia.


fonte:  Assoprovider

20Ott/08Off

Snom annuncia il nuovo Telefono IP – 820

Telefono voIP snom 820
Berlino, Germania - snom technology AG, produttore di telefoni VoIP avanzati, presenta il nuovo telefono VoIP professionale snom 820.
L'apparecchio, basato sullo standard SIP aperto, combina la tecnologia VoIP più avanzata ad un esclusivo design e pone le basi per un nuovo standard tecnico e visivo.

Snom 820

Snom 820

Lo snom 820 è infatti dotato di un display TFT a colori, che offre una visualizzazione ottimale degli elenchi delle chiamate, rubriche, informazioni sul chiamante e molto altro, disponibili direttamente sul display grazie al browser XML integrato. Integrando la tecnologia a banda larga, la cornetta telefonica garantisce una qualità di trasmissione audio talmente elevata che l'utente avrù l'impressione di trovarsi nella stessa stanza del suo interlocutore. In modalità vivavoce, l'amplificatore Class-D- riduce al minimo i rumori di sottofondo. Lo snom 820 supporta altresì lo standard Wi-Fi 802.11 ed offre quindi tutti i vantaggi della mobilità wireless.
Il nuovo telefono dispone di tutte le moderne funzionalità per la comunicazione aziendale, dalla conferenza a tre alle suonerie polifoniche passando per i dodici diversi account SIP impostabili su ogni telefono. Inoltre, lo snom 820 soddisfa tutte le esigenze di sicurezza per l'impiego professionale: il telefono VoIP supporta sia l'operatività via VPN sia gli standard di sicurezza SRTP e TLS, che bloccano efficacemente accessi indesiderati sui dati o la registrazione non autorizzata delle conversazioni.
Lo snom 820 è per di più sinonimo di elevata ergonomicità grazie a due fattori in particolare: da un lato, l'interfaccia utente è chiara ed intuitiva, dall'altro l'angolo di inclinazione impostabile a 33 o 55 gradi fa sì che tutti gli strumenti siano facilmente raggiungibili e visibili.
Lo snom 820 per l'uso professionale è il primo prodotto di una nuova linea che si affianca alla già esistente serie 3xx di telefoni VoIP. Con questa nuova linea, snom va incontro alle richieste degli utenti più esigenti, che desiderano impiegare un telefono VoIP che unisca la ricchezza di funzionalità ad un design esclusivo e senza tempo. Per la progettazione dello snom 820, l'azienda si è rivolta nuovamente al designer Martin Spangenberg, che aveva già concepito il design delle serie 100 e 200.

fonte:  comnunicato stampa Snom